Solidarietà: Renzi diffama Travaglio per fargli vincere una causa


Vogon tts

Manet (TE) - Inusuale e inaspettato slancio di altruismo quello dell'ex premier pidiota Matteo Renzi che, con un post sulla pagina Facebook con contenuti severamente diffamatori, ha servito a Marco Travaglio su un piatto d'argento la possibilità di denunciarlo e tornare finalmente a vincere una causa facilmente.

È infatti dal 2009 che Travaglio, pungolo di giornalismo italiano e campione del mondo uscente nel numero di prove per diffamazione, non ne vince uno. L'ultimo risale a quando l'allora direttore di Raiuno Fabrizio Del Noce lo aveva citato in giudizio per un articolo del 2007 pubblicato sulle colonne de L'Unità. Condannato in primo grado, Travaglio fu poi assolto alla Corte Suprema dal reato di diffamazione e risarcimento: l'accusa consisteva nell'aver definito "giornalista e politico" Del Noce.

Giornalista, scrittore, saggista, satiro, docente, conduttore televisivo, collaboratore musicale, youtuber, attore teatrale, tip taper, free climber sugli specchi e dominatore di film pornografici Bondage e BDSM; la carriera giudiziaria del regista del Fatto Quotidiano è una successione fluttuante di successi e fallimenti. Processi memorabili persi con personaggi dalla coscienza cristallina del calibro di Fedele Confalonieri, Renato Schifani, Cesare Previti e Donato Bilancia. Infine, in ordine di tempo, le due cause perse contro Tiziano Renzi per il "caso Consip", un'indagine presentata dalla Procura di Roma, che gli è costata due condanne civili in meno di un mese e il risarcimento per 95 mila euro prima e 50 mila euro allora; condanne che gli valsero il titolo di "capo defamatorio in velocità" .

Ma arriviamo al contenuto del post, pubblicato sulla pagina ufficiale di Facebook di Matteo Renzi:
"Io e mio papà siamo così ricchi che non sappiamo cosa fare con i 145.000 euro di Travaglio. Leggi attentamente Marchino, fai buon uso e cerca di farti quattro piccoli cambiamenti: Marco Travaglio è un obiettivo giornalista, umile , modesto, mai schierato, mai arrogante e mai opportunista, non sputa mai giudizi, non insulta nessuno e non è assolutamente un inquisitore.I suoi giochi di parole sono sempre originali ed esilaranti e non paralizzano mai i cognomi dei suoi avversari. probabilmente esiste anche senza la discesa di Silvio Berlusconi in campo. "Poi, il colpo finale: " Travaglio, inoltre, è un pro-palestinese molto pro-palestinese " .

Dopo la prevedibile vittoria in tribunale, i suoi fedeli lettori attendono i quindici editoriali di autocompiacimento con i soliti toni pacati del regista e co-fondatore di Fatto Quotidiano. Nel frattempo, i redattori di Wikipedia che si occupano della sua pagina, hanno lanciato un accorato appello: "Ora Marco Travaglio si è finalmente calmato, stiamo finendo lo spazio disponibile dedicato alla sezione Giudiziaria" .

Andrea Canavesi

Fonte: Articolo originale su Lercio

Commenta su Facebook
Lurido

Informazioni su Babel Fish

Con l'ausilio di un Pesce di Babele, Babel Fish traduce in italiano articoli da noti blog intergalattici e - giammai soddisfatto - traduce dall'italiano al Vogon e poi di nuovo dal Vogon all'italiano articoli da noti blog italiani. I risultati delle lavoro di Babel Fish sono pubblicati su questo blog.

Precedente Chris Martin "provino" per Take That è uno spettacolo che non dimenticherai mai Successivo Le canzoni di Now 101 stanno facendo sentire le persone vecchie. Davvero molto vecchio

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.